Tutto ciò che si può realizzare c con un pizzico di creatività e manualità quanto basta.
" Il Dolce Mondo di RI.tor.TA " !!!!

Frittelle di pane





Quando ho letto su Dolci a Go Go del contest di Fabiana " Un gioiello nel piatto", mi sono detta : "ma è proprio fatto per me"...
Invece quando è stato il momento di decidere quale gioiello mostrare sono cominciati i dubbi.
Il fatto è che io non ho un gioiello in particolare dal quale non mi staccherei mai , perchè facendoli io stessa ne ho vari e li cambio sempre.
Il fatto è che questo è stato il mio lavoro, al quale ho dedicato tanto tempo e passione.
Quindi quando proggettavo e costruivo un monile per me, era quello che mi piaceva di più in assoluto e non l'avrei dato via per niente al mondo.
Ci sono alcuni che non metto da anni ,ma quando li prendo in mano suscitano in me ricordi e emozioni sempre vivi.

Quello che ho scelto ha un significato particolare.
Esprime il mio amore per le civiltà precolombiane ,maya e azteche , infatti l'ho trovato su un libro con disegni di queste civiltà, non era specificato ciò che rappresentasse, ma è di certo un'amuleto columbiano .
Rappresenta l'unione di due tecniche orafe : la lavorazione a cera persa, fatta da me e la lavorazione a banchetto direttamente sul metallo fatta dalla mia amica con cui lavoravo . Rappresenta l'unione di due metalli poco preziosi ma carichi di energie positive e colori contrastanti quali l'argento e il rame.
E il ricordo di quell 'amicizia che si è consolidata col passare degli anni , più di venti, e anche se non ci si vede più tanto spesso è evidente che un filo invisibile e sottilissimo ancora ci unisce, e questo tra tutti i gioielli e monili fatti in collaborazione è quello che me lo ricorda di più.
Forse perchè anche lei ne ha uno molto simile.





E per il dolce in questione è stato più facile.

Mi sono venute in mente subito queste frittelle che facevano , sia mia nonna che mia madre.
Entrambe non erano tanto portate per i dolci ma queste gli venivano proprio buone.
Si rifanno alla tradizione contadina dell'alto Lazio dove non si buttava niente.
Con il pane secco, oltre a darlo alle galline preparavano un ottimo "pancotto con la ricotta ."
Anzi devo chedere a mia madre di prepararmelo al più presto visto che sono anni che non lo mangio.
E queste frittelle dolci.



Ingredienti:


150 gr.pane raffermo
1/2 litro di latte o acqua
1 uovo
60 gr di zucchero
100 gr farina un cucchiaino lievito per dolci
60 gr uva sultania

Per quanto riguarda l'uvetta si può abbinare anche altra frutta secca a pezzettini (mandorle ,pinoli, noci...). L'uvetta va messa a bagno in un bicchierino di rum.
Intanto far cuocere il pane nel latte o nell'acqua per pochi minuti finchè si è ammorbidito tutto.
Scolarlo e strizzarlo un pò.
Metterlo in una ciotola dove aggiungeremo lo zucchero, l'uovo e lafarina setacciata con il lievito.
A piacere si può aggiungere cannella o buccia grattugiata di limone o addirittura del cacao.
Girare con la frusta a mano finchè sia tutto amalgamato.
In fine aggiungere l'uvetta srizzata e asciugata.

Preparare una padella con dell'olio di semi di girasole e friggere versando delle cucchiaiate di impasto.
Quando vediamo le frittele sono ben dorate toglierle dal fuoco e scolarle dall'olio su carta assorbente poi rotolarle nello zucchero semolato.

Come tutti i fritti , calde sono buonissime ma anche fredde hanno il loro perchè.





Una variante molto buona è fare con questo impasto una tortina.
Imburrare e cospargere con del pan grattato una teglia bassa.
Versarvi il composto livellare con una spatola e cospargere la superficie con abbondante zucchero semolato.
Cuocere in forno caldo a 180° per 30-35 minuti.


Il punto di unione tra questo gioiello e le frittelle è il mio gusto per le cose semplici e la tradizione e il ricordo di due persone a me molto care.

Con questa ricetta partecipo al contest


Certo è stato il post più lungo fino ad ora non ho mai "chiacchierato" così tanto.

Ma il succo del contest è proprio questo : conoscerci un pò di più...



Torta castello della Principessa

Ed ecco la torta della "mia Principessa".
Le foto ho cercato di sistemarle un pò ma penso che il risultato non sia il massimo...
Purtroppo io non ho avuto il tempo di farle e il montaggio finale lo ha dovuto fare lei poco prima di portarla a tavola , per motivi di trasporto e di spazio nel frigo.


La parte superiore era interamente di pasta di zucchero. Potrebbe essere una variante di cake topper a quella già fatta


Il torrione centrale era composto da una base di pasta margherita .
Ho scelto questa perchè più compatta rispetto al pan di spagna così poteva sostenere il peso della decorazione. Crema pasticcera e gelè ai frutti di bosco.
La copertura è fatta con MMF.



E questa è la festeggiata contenta....


Torta principessa

Il compleanno della "nipote grande" è ormai passato da tempo ,il 12 luglio...
Ma le foto delle sue torte le ho avute da poco così comincio da questa.
Si dico "torte", perchè non si finisce mai di viziarli questi nipoti , anche quando diventano grandi.
Ha raggiunto il quarto di secolo così ha fatto la cena con gli amici ,con il soggetto della torta a richiesta , e pranzo con i parenti con soggetto a sorpresa.
E sarebbe questa:



Quale torta migliore di un cuscino con corona , per una vera principessa ?
Il topper è interamente di pasta di zucchero tranne le farfalle che sono di glassa reale con il metodo che ho spiegato nel post precedente.

La torta è formata da un pan di spagna bagnato con uno sciroppo di zucchero e sambuca e una crema al caffè.
Queasta volta ho fatto una variante sulla copertura , infatti ho usato il cioccolato plastico al miele , ricetta presa dal forum de' I dolci di Chiara.
Devo dire che è piaciuta più della pasta di zucchero ,solo che non è una copertura adatta per una giornata calda come è stato quel giorno..ma l'esperienza fà virtù.
Per l'altra mi organizzo con le foto e poi farò un nuovo post.

SALUTI!!!


Crostata Lemon Curd e More

Questa crostata l'ho fatta assemblando due ricette.
Quella della frolla modificata per l' intolleranza al lattosio e la Lemon Curd che ho trovato nel web, crema tipicamente inglese , dopo che mi avevano portato una busta piena di limoni non trattati e cercavo il modo di usarli.
Pasta frolla:
150gr margarina
100gr zucchero a velo
3 tuorli
250 gr farina setacciata
buccia grattata di 1 limone
Sabbiare la farina con la margarina fredda di frigo con l'aiuto del robot da cucina , lentamente. Aggiungere poi lo zucchero a velo , la buccia del limone e un pizzico di sale. In ultimo i tuorli già un pò sbattuti. Non lavorare molto , l'impasto deve risultare opaco . Avvolgere nella pellicola trasparente e mettere in frigo per 30 minuti. Stendere la pasta e foderare uno stampo , non occorre imburrare se si usa lo zucchero a velo. Coprire con carta forno e riempire con fagioli secchi. Cuocere in forno a 170° per 20 minuti . Regolarsi in base al proprio forno.
Lemon Curd:
2 limoni
100 gr zucchero
40 gr margarina
2 uova
1 cucchiaio di fecola
Grattare la buccia dei limoni unire il succo filtrato . Sciogliere la margarina.
Montare lo zucchero con le uova a bagno maria e aggiungere la margarina , poi il limone.
Continuare la cottura per x circa 10 minuti , aggiungere la fecola setacciata.
Quando è rassodata farla freddare un pochino e poi riempire il guscio di frolla tolto dallo stampo e freddo.
Guarnire con le more pulite e completare con una spolverizzata di zucchero a velo.




Con Questa ricetta partecipo alla raccolta di Debora

Ritorno alla dura realtà...




SALVE A TUTTI E BEN TORNATI DALLE VACANZE!!!!



Ad essere sinceri sono un pò di giorni che sono tornata ma tra una cosa e un'altra ho avuto solo ora il tempo di dedicarmi un pò al blog.





Si ricomincia e pieni di buoni propositi siamo pronti ad immergerci,non più in fresche acque ma in innumerevoli ricette belle per gli occhi e buone per il palato!!!!!!


Presto ricomincerò a farvi conoscere quello che combino .
Ci sono ancora torte che non ho postato , lo farò in attesa di farne delle nuove e non solo torte.

SALUTI A TUTTI!!!!!!!!
Approfitto di questo post per publicizzare il Give away di Tamara .
Penso che ha avuto un'idea molto carina per ringraziare tutte le sue sostenitrici!!!!